Congedi. Stefano Gorelli (Roma 8.12.1957 – 19.11.2018)

Andrea Lorusso Caputi mi gira la comunicazione che Anna Alessi, Vincenzo Zeno-Zencovich e Giuseppe Greco hanno dolosamente fatto oggi per dare notizia della scomparsa di Stefano Gorelli. Sono coloro che hanno mantenuto in vita e vitalità l’articolata iniziativa di ISIIMM, l’ Istituto sui media e la multimedialità fondato e guidato da Enrico Manca, di cui per un certo numero di anni sono stato vicepresidente. 
Una rete di professionisti, di esperti, di operatori culturalmente e civilmente impegnati nel campo della modernizzazione del sistema mediatico e delle tecnologie digitali con attenzione particolare all’Italia ma sguardo al mondo. Stefano ha avuto un ruolo di coordinamento, per competenza scientifica (nel campo delle scienze statistiche), per il suo modo diretto e simpatico nel gestire relazioni, per il realismo nel delineare la programmazione.  Condivido i giudizi e i sentimenti che questa comunicazione contiene e piango con molto dispiacere questo amico inconcepibilmente scomparso e con cui ho avuto in comune progetti, tempo e pensieri.

 

Stanotte Stefano Gorelli se n’è andato.
Era stato ricoverato all’Ospedale Sant’Andrea la settimana scorsa per complicazioni connesse alle cure che stava facendo da oltre un anno.
Fino all’ultimo ha speso le sue energie per le iniziative di ISIMM e ISIMM Ricerche: il 23 ottobre alla Camera dei Deputati, alla presenza del Presidente Fico, il convegno sulle autorità amministrative indipendenti; il 13 novembre, sempre alla Camera, il seminario sull’e-procurement.
Stefano, professore di statistica sociale nell’Università della Tuscia, fin dalla sua fondazione 25 anni fa, è stato impegnato in tutte le iniziative dell’ISIMM, come uno dei principali collaboratori di Enrico Manca. Dopo la scomparsa di quest’ultimo, nel 2011, ne ha proseguito l’intelligente e fruttuosa opera di cerniera fra imprese, istituzioni e accademiasui grandi temi della innovazione tecnologica.
Tutti i collaboratori di ISIMM e ISIMM Ricerche ne piangono la scomparsa ricordando le sue qualità umane, la empatia, l’operosità e si stringono in un doloroso abbraccio attorno alla moglie Sabina e al figlio Filippo.
I funerali si terranno mercoledì 21 novembre, alle ore 11, presso la chiesa di San Lorenzo in Lucina, in Roma.

Anna Alessi , Vincenzo Zeno-Zencovich, Giuseppe Greco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *