Presa di posizione sulle forme del dibattito nella rete dei Circoli Rosselli

Ho preso posizione in un ormai insopportabile dibattito di stizzite precisazioni storiografiche in cui la rete milanese dei circoli Rosselli si è cacciata, senza vedere mai con qualche umile solidarietà chi tenta di preferire l’azione al rancore.
SR

Inizio messaggio inoltrato

Da: Stefano Rolando <rolandoiulm@yahoo.it>
Data: 9 gennaio 2018 09:18:57 CET
A: mailinglist@circolorossellimilano.org

Sono scandalizzato per questo naufragio cavilloso in cui ormai i dibattiti degli amici rosselliani si sono cacciati da tempo. Del Partito d’Azione hanno certamente perso la nozione di “azione” quanto al “partito” e’ evidente che il profilo del nuovo modello lo fa il coraggio di compromettersi nelle ormai magre opportunità della storia. Non quello di appassionarsi per un continuo stizzito vortice di precisazioni. Ho stima personale di tutti, diciamo di molti. Ma il modello di dibattito sta prendendo il largo sia dal buon senso circa la necessità ormai assoluta di prendere distanze dalle ideologie ma non da una certa teoria (qui i contributi ” martinottiani”, per me preziosi, ormai latitano), sia dal cogliere i momenti in cui le distinzioni si devono fare un po’ meno sottili per non far prevalere l’unica cultura che da sempre e’ anti-rosselliana, quella del ” tanto peggio tanto meglio”.
Non voglio dare lezioni a nessuno, ma fare un modesto invito a rimettere i piedi per terra.
Stefano Rolando

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *