Collezione Pieraccini, GAMC di Viareggio inaugura il nuovo allestimento curato da Paolo Riani.

Viareggio, 8 agosto 2020

Lo spazio della esposizione dedicato a Piero Dorazio.


Inaugura oggi il nuovo allestimento della Galleria d’arte moderna e contemporanea Viani, relativamente alle sale dedicate alla Collezione Pieraccini: l’apertura al pubblico, che segue i protocolli anticonvid. Una sistemazione piena di luce e di spazio, con le finestre aperte sul mare.

“Nuove opere e nuovi nomi: ulteriore bellezza che si aggiunge al nostro museo – dichiara il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: una selezione di sensibilità che emoziona. Un lavoro immenso, fatto da un professionista serio e preparato, che valorizza le opere esposte e le sale del museo, sottolineando la figura di Pieraccini e il suo stretto legame con Viareggio”.

Com’è noto infatti la Collezione Pieraccini, donata da Giovanni Pieraccini stesso al Comune di Viareggio, consiste di oltre 2300 opere di grafica, pittura e scultura. Un atto di generosità e di amore verso la Città, da parte del senatore, che comportava l’impegno che le opere fossero esposte al pubblico.

Giovanni Pieraccini nel suo studio a Viareggio ( 2015)

Un comitato presieduto dalla professoressa Cristina Acidini decise vista l’impossibilità di esporre le opere contemporaneamente, per mancanza di spazio, di esporle a rotazione. Ogni due anni, quindi, l’esposizione viene rinnovata con una selezione di opere scelte fra quelle non esposte in precedenza e fra quelle reperibili e disponibili.

L’allestimento, opera dell’architetto Paolo Riani così come il progetto grafico, è sorprendente e comprende principalmente quadri di autori degli anni Settanta, un periodo particolarmente fecondo per l’arte in Italia e periodo nel quale Pieraccini costituì il nucleo principale della sua collezione. Omaggio speciale poi, l’esposizione delle immagini e dei pensieri di Pieraccini, per dare il giusto rilievo alla vita esemplare di un uomo che, insieme alla moglie Vera, ha attraversato da protagonista il secolo La selezione di opere vede esposti artisti del calibro di Giuseppe Capogrossi, Piero Dorazio (che presta l’immagine alla mostra), Gino Severini, Giorgio De Chirico, Enrico Baj, Antonio Corpora, Pietro Consagra, Lucio Fontana, Gentilini, Sebastian Matta, Emilio Vedova e tanti altri. Non mancano autori stranieri come Juan Mirò, Claes Oldenburg, Roy Lichtenstein, Le Corbusier, Victor Vasarely, Alexander Calder, Friz Winter e lo scultore Emanuele De Reggi presta la scultura Barca della Primavera, direttamente dalla Biennale di Venezia.

“L’emozione, attraversando le sale della Gamc è unica – conclude il sindaco Giorgio Del Ghingaro -: dalla luce esterna del mare alla quiete di questa galleria è un passaggio inaspettato, un mondo che si schiude nuovo ad ogni passo. Ringrazio quanti si sono impegnati in questo progetto, e invito tutti, cittadini e turisti, a visitare il nostro museo. Un gioiello che oggi si rinnova”.

Vera e Giovanni Pieraccini nell’immediato dopoguerra.

Alla conferenza di presentazione che ha preceduto l’inaugurazione e’ intervenuto, insieme alla assessore alla Cultura del Comune d Viareggio Sandra Mei, il prof. Stefano Rolando ( Università’ IULM Milano), già autore insieme a Giovanni Pieraccini del libro-intervista “L’insufficienza riformatrice” ( editore Pezzini, Viareggio, 2016) e animatore (insieme a Anna Bertuccelli e Marialina Marcucci) della  Associazione versiliese “Vera e Giovanni Pieraccini”, il cui intervento e’ stato  ripreso dalla emittente della Lucchesia NoiTV (noitv.it servizio del TG dell’8.8.2020).

Dalla nota di Luccaindiretta.it

1 thought on “Collezione Pieraccini, GAMC di Viareggio inaugura il nuovo allestimento curato da Paolo Riani.”

Leave a Reply

Your email address will not be published.